Glamour: la percezione del fascino (Linda Evangelista)

Linda Evangelista è nata il 10 maggio 1965 a St. Catharine’s in Canada. Proviene da una modesta famiglia di origine italiana, con genitori, entrambi ciociari, di Pignataro Interamna. Il suo sogno dichiarato già all’età di 12 anni, è di diventare modella e per raggiungere tale obiettivo s’impegna con tutte le sue forze. Vince il concorso di Miss Teen Niagara e, notata per la sua straordinaria bellezza inizia una inarrestabile scalata al successo. Il suo volto pulito e radioso è ritratto sulle più ricercate copertine a cominciare da Vogue. Si affidano al suo sorriso: Chanel, Calvin Klein, Dolce e Gabbana, Versace, Valentino, YSL, Dior. In quattro anni cambia 17 volte il colore dei propri capelli, ma preferisce il taglio maschile. Si ricordano fugaci apparizioni in video musicali di George Michael. Con Christy Turlington e Naomi Campbell, forma il “the trinity”, il trio delle acclamate modelle che nei primi anni ’90 dominano la moda mondiale. Nella sua lunga carriera si contano non meno di 63 ‘volti’ prestati a campagne pubblcicitarie, 68 copertine e 15 ‘fashion show’. Linda non nasconde il suo privato: “Ho avuto molti fidanzati latini, dal portiere della nazionale francese Fabien Bartez a Paolo Barilla. Parlerei di sindrome del fascino latino, chi viene a contatto con un uomo italiano o francese, è affetto da una specie di sindrome, non può più farne a meno“.

La modella che Gianni Versace defini “piu fascinosa di Nefertiti”, ha detto: “Non credo che tutti gli uomini ci vogliano belle e intelligenti. Credo che per molti di loro premi più se una è bella e stupida, o fa la stupida, o comunque stia molto zitta o dica sciocchezze”.

 

Gianni

Gianni

Lascia un Commento