Maribel Verdú: emozioni, sensazione e pulsioni

E’ quasi una cinquantenne ormai, ma è sempre bellissima e attraente. E’ una madrilena del 1970 con un mucchio di film di successo alle spalle. Ma quello che la rese popolare in tutto il mondo è senz’altro Y Tu Mama Tambien del 2001. Già la vidi per la prima volta in Amanti (Amantes) del 1991 di Vicente Aranda e in Belle Epoque del 1992 di Alfonso Cuarón nella parte di Rocio, e rimasi colpito per la forte carica emozionale che trasmette, per la sua bellezza e per le sue eccezionali capacità artistiche. Con quei stupendi occhi neri e uno sgardo accattivante e malizioso buca lo schermo e incanta il pubblico con un sorriso luminoso, mentre con semplicità disarmante appare senza veli in numerose scene erotiche. E’ una delle stelle più famose del cinema spagnolo. Ha recitato ancora per Aranta in L’amante bilingue nel 1993 con Ornella Muti, e nello stesso anno per Bigas Luna in Uova d’oro, è la Duchessa D’Alba per Carlos Saura nel 1999 nel film Goya e per Francis Ford Coppola nel 2009 è Miranda in Segreti di famiglia (Tetro).
Fra musica e immagini, anche lo spettatore si innamora dell’inarrivabile Verdú, che riesce a conservare nel cuore di chi la osserva un buon corredo di emozioni, sensazione e pulsioni, ponendosi all’incrocio dei venti di un certo tempo storico e assumendone il senso, raccontandone le ansie e le speranze, seppur con un buon numero di stimmate del cuore e della memoria.(Mymovies)

Y Tu Mama Tambien
Durante una festa a Città del Messico, Julio Zapata e Tenoch Iturbide, due adolescenti messicani, amici per la pelle, conoscono Luisa Cortés, una splendida ragazza spagnola più grande di loro. Per fare colpo su di lei, i due ragazzi le propongono una vacanza alla baia “Boca del Cielo”.
Inizialmente la donna rifiuta ma, a seguito di un’infedeltà di suo marito, decide di seguire i due increduli ragazzi. Il breve viaggio permetterà ai due adolescenti di crescere e maturare, ma lungo il percorso incontreranno molte divergenze poiché verrà alla luce che ciascuno dei due ha avuto una relazione con la ragazza dell’altro. Alla fine, Julio e Tenoch ritrovano la loro sintonia e presi dall’entusiasmo trascorrono insieme una notte di sesso con Luisa. Al termine di quella vacanza entrambi prendono strade diverse e trovano nuove ragazze. Luisa, invece, decide di restare nel luogo in cui lei, Julio e Tenoch hanno trascorso l’ultimo giorno di vacanza. Dopo diversi anni, Julio e Tenoch si reincontrano ad un bar. La loro conversazione è faticosa e scomoda; Tenoch rivela a Julio che Luisa è morta di cancro, ne soffriva anche durante la loro ultima vacanza e sapeva che non ce l’avrebbe fatta. Dopo quell’incontro Julio e Tenoch non si rivedranno mai più.

 

Amantes- Amanti
Due tra le donne più celebri del cinema spagnolo si contendono un giovane contadino, appena congedato dal servizio militare. Da una parte la dolce Trini, virtuosa e sognatrice (Maribel Verdù ) e dall’altra Luisa, amante passionale ed erotica (Victoria Abril ). La versione italiana di questo film molto bello, diretto da Vicente Aranda, in Italia è stata tagliata per alcune scene erotiche. Questo è il film originale completo che ho montato in lingua italiana.

 

Uova D’oro

Anche questo film di Bigas Luna tratta di sesso. Benito Gonzales è un patito di Rolex. Dopo aver fatto il dongiovanni impenitente si sposa con la figlia di un banchiere. Pieno di ambizioni, vorrebbe costruire un palazzo che porti il suo nome, tenta anche un rapporto a tre con moglie e amante. L’aspetta l’insuccesso.

 

 

 🙂  continua (clikka sotto sulla seconda pagina)

Tommaso

Tommaso

Lascia un Commento