Anne Hathaway

La deliziosa Anne è come una vellutata rosa dall’incarnato colore, la cui incredibile dolcezza viene sprigionata da un sorriso semplicemente irresistibile. Definita la perfetta combinazione tra Julia Roberts, Audrey Hepburn e Judy Garland, questa fanciulla dagli incantevoli occhioni da cerbiatto nasce a Brooklyn (New York, 12 novembre 1982) da Gerard, avvocato, e dall’attrice teatrale Kate McCauley.

Il suo nome è un chiaro omaggio a William Shakespeare: la consorte del noto drammaturgo si chiamava Anne Hathaway.

Annie cresce con i due fratelli nel New Jersey, dove frequenta il liceo di Millburn. Adolescente sognatrice e volitiva, si appassiona alla settima arte e, in men che non si dica, viene ammessa a studiare recitazione al Barrow Group di New York: è la prima ragazzina a entrare in questa prestigiosa accademia. Nel 1999 si è addirittura esibita come primo soprano alla Carnegie Hall, con il coro della All Eastern U.S. High School Honors. Nello stesso anno è ingaggiata nella serie tv Get Real e, grazie al personaggio di Meghan Green, ha ottenuto la nomination per il Young Artist Award. Stabilitasi nella Grande Mela, la giovane si iscrive all’università di Vassar dove si specializza in letteratura inglese.

Di educazione cattolica, a 11 anni aveva accarezzato il sogno di consacrarsi come suora, ma a 15 anni abbandona il cattolicesimo. Venuta a conoscenza dell’omosessualità del fratello Michael, decise di non voler più seguire questa fede. Da allora si è sempre definita «cristiana generica» (Non-denominational Christian), non riconoscendosi in alcuna delle confessioni cristiane esistenti.

Ha debuttato sul piccolo schermo nel 1999 nella serie televisiva statunitense Get Real, mentre il suo primo ruolo al cinema è stato nella commedia della Disney Pretty Princess (2001), al fianco della strepitosa Julie Andrews.

Nel 2004 la stellina si tuffa nell’immaginifico universo di Ella Enchanted – Il magico mondo di Elladove ha dimostrato le sue abilità canore, e impugna nuovamente lo scettro di Mia Thermopolis, in Principe azzurro cercasi.

Solo nel 2005 la Hathaway ha cominciato a recitare nei panni di personaggi diversi da quelli delle prime commedie, come in Havoc, nel quale interpreta una ragazza di buona famiglia che decide di darsi alla frequentazione di amici pericolosi, e in I segreti di Brokeback Mountain, film vincitore del leone d’oro a Venezia e candidato all’Oscar, dove interpreta Lureen, moglie di un cowboy segretamente gay.

Havoc I segreti di Brokeback Mountain

Chiuso il contratto con la Disney, nel 2006 eccola esaudire ogni assurdo capriccio di quel “diavolo” di Meryl Streep, nel film glamour-comedy che l’ha resa veramente celebre nel grande schermo Il diavolo veste Prada, diretta da David Frankel. Agghindata da un griffato successo, la diva si trova a sfilare lungo le sfavillanti passerelle hollywoodiane.

Nel 2007 è scelta dal regista Julian Jarrold per interpretare la scrittrice Jane Austen nel biopic Becoming Jane a fianco di Maggie Smith e James McAvoy.

Il diavolo veste Prada Becoming Jane

L’anno dopo ha interpretato l’Agente 99 nel film Agente Smart – Casino totale di Peter Segal, mentre ha riscontrato meno successo l’incursione nel thriller Passengers – Mistero ad alta quota di Rodrigo Garcia (2008).

Nel 2008  si è presentata alla 65ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, con il film Rachel sta per sposarsi. Per la stessa pellicola è candidata all’Oscar come miglior attrice protagonista. Inoltre, nel 2009 ha interpretato il ruolo di Emma nel film Bride Wars – La mia miglior nemica di Gary Winick.

Agente Smart – Casino totale Rachel sta per sposarsi

Nel 2010 è la Regina Bianca in Alice in Wonderland di Tim Burton, mentre nel 2011 è uscito nelle sale italiane Amore & altri rimedi, che la vede protagonista assieme a Jake Gyllenhaal, con cui ha recitato ne I segreti di Brokeback Mountain, e che le frutta una candidatura ai Golden Globe.

E’ presente nella commedia corale ambientata il giorno di San Valentino, Appuntamento con l’amore, del creatore di numerose commedie di successo Garry Marshall.

Nel 2012 interpreta Selina Kyle/Catwoman in Il cavaliere oscuro – Il ritorno di Christopher Nolan, uscito il 20 luglio 2012.

Amore e altri rimedi Appuntamento con l’amore

Nello stesso anno ottiene il ruolo di Fantine in Les Misérables di Tom Hooper (adattamento cinematografico del noto musical di Broadway, basato sul celeberrimo romanzo di Victor Hugo), uscito in Italia il 31 gennaio 2013, che la vede a fianco di Hugh Jackman e Russell Crowe. Questa interpretazione le è valsa la vittoria ai premi Oscar 2013, ai Golden Globe e ai BAFTA ed ai Screen Actor Guild Awards come migliore attrice non protagonista, vincendo così tutti i premi cinematografici più prestigiosi nella sua categoria.

Nel 2014 è nel cast del film fantascientifico Interstellar di Christopher Nolan con Matthew McConaughey e Jessica Chastain. L’anno successivo è protagonista, insieme a Robert De Niro, della pellicola Lo stagista inaspettato.

Lo stagista inaspettato Interstellar

Gianni

Gianni

Lascia un Commento