Freddie Mercury: Mother Love (Tributo al mito)

Mother Love fu scritta da Brian May e Freddie Mercury ed è stata l’ultima canzone incisa (tra gennaio e giugno del 1991) dal frontman della band ancora vivo, che si dice abbia usato una base MIDI creata da lui stesso per registrare la traccia vocale.
E’ una canzone malinconica, il cui testo descrive il suo stato d’animo negli ultimi mesi di vita dell’uomo, che non ha più speranze sul suo futuro. Il ritornello è struggente e disperato. La seconda strofa descrive l’amore che Freddie vuole ricevere dalla madre prima della sua morte. Probabilmente si tratta di una visione filosofica della morte, in quanto la madre rappresenta in realtà il cerchio della vita iniziale, che in essa finisce attraverso il ritorno alla Madre Terra. Dopo questa strofa parte un assolo di May, senza distorsione, che rilassa l’ascoltatore. L’ultima strofa è cantata proprio dal chitarrista, poiché Mercury non ha fatto in tempo ad inciderla e forse neanche a scriverla. Alla fine della canzone, sempre secondo la visione prospettata dall’autore, si compie il percorso inverso, quello che riporta all’origine, quindi si passa dal concerto allo Stadio di Wembley del 12 luglio 1986, fino ad un pezzo della prima canzone registrata, Goin’ Back, incisa da Freddie Mercury sotto il nome di Larry Lurex, uno di One Vision e il pianto di un neonato, il quale rappresenta la nascita.
Mother Love è la quarta traccia dell’album Made in Heaven, il quindicesimo ed ultimo album registrato in studio dalla rock band britannica Queen, pubblicato per la prima volta il 7 novembre 1995; debuttò al primo posto nella UK Albums Chart del Regno Unito e ci rimase per 25 settimane; 4 volte disco di platino, sarà l’album di inediti dei Queen più venduto in assoluto in UK. Esordì al 58º posto in USA, divenendo subito disco d’oro.

 

Francesco

Francesco

Lascia un Commento