Diane Lane

Due anni dopo è protagonista di A Walk on the Moon – Complice la luna , un film diretto da Tony Goldwyn, e nel ruolo di una moglie fedifraga anticipa quella forte carica sensuale che manifesterà nel film di di Adrian Lyne che la valse l’Oscar. 

 

 

Alle soglie del 2000, la stella viene sommersa da La tempesta perfetta di Wolfgang Petersen e rinchiude nella Prigione di Vetro la biondina Leelee Sobieski.

 

 

Nel 2003 grazie all’audace performance per la tormentata e ansimosa interpretazione della moglie adultera di Richard Gere che la sorprende tra le lenzuola del caliente Olivier Martinez in Unfaithful – L’Amore Infedele, la seduttiva Diane Lane si è tramutata nel sogno proibito di milioni di maschietti fedifraghi.

 
Diana Lane: «E avevo già 37 anni. Invecchiando le donne diventano portatrici di una sensualità più rara e vulnerabile. Il sesso acquista un significato più profondo, diventa ancora più prezioso. Detto questo, credo che il merito sia di Adrian Lyne, il regista: tutti i suoi film hanno una qualità molto seduttiva e allo stesso tempo mettono lo spettatore in una situazione di disagio».

 🙂  continua (clikka sotto sulla quinta pagina)

Immagini collegate: