Lady Gaga ft. Beyoncé: Telephone

Telephone è un brano musicale di Lady Gaga, cantato in coppia con Beyoncé ed estratto come secondo singolo dall’EP The Fame Monster. Il brano è stato scritto dalla stessa Gaga insieme a Rodney Jerkins. Ispirato alla paura di essere incapace di divertirsi per essersi dedicata alla propria carriera, Gaga ha affermato che il testo la descrive scegliere di ballare in discoteca piuttosto che rispondere alla chiamata del suo ammiratore che, secondo lei, rievocherebbe una persona che le chiede di continuare a lavorare.

Dal lato musicale, Telephone si articola in un bridge espanso, un verso rap e un epilogo in cui la voce di un operatore annuncia che il numero della persona non è raggiungibile. In Italia il singolo è stato trasmesso dalle radio a partire dal 12 febbraio 2010. Il brano ha riscontrato un proficuo successo particolarmente in Europa e ha raggiunto il primo posto nelle classifiche in Belgio, Danimarca, Irlanda, Norvegia, Paesi Bassi, Regno Unito e Ungheria. Grazie alle fortissime vendite digitali la canzone è stata pubblicata, in alcuni paesi, a fine 2009.

Il brano frutta a Lady Gaga una nomina ai Grammy Awards 2011 come Miglior collaborazione vocale pop.

Il singolo ha venduto circa 7.4 milioni di copie (di cui 3 268 000 copie negli Stati Uniti), diventando il quarto singolo più venduto a livello mondiale e il 18° in Italia nel 2010. Il video musicale che l’accompagna è il seguito del video del brano Paparazzi nel 2009, ed è stato filmato come un cortometraggio. Dopo essere evasa dal carcere con il soccorso di Beyoncé, lei e Lady Gaga si recano in un ristorante in cui avvelenano i clienti che sono lì per rifocillarsi. Datesi alla fuga, le due chiudono il racconto fuggendo agli elicotteri della polizia. Il video riecheggia Quentin Tarantino e i suoi film Kill Bill vol. 1 e Pulp Fiction. Molti critici hanno esaltato il video, ma alcuni hanno criticato la sua violenza e i temi. In memoria di Alexander McQueen, Gaga ha cantato una resa acustica di Telephone mixata con Dance in the Dark ai BRIT Awards 2010.

Supervideomusik

Supervideomusik

Lascia un Commento